martedì 26 aprile 2011

Ricette secondi piatti: arrosto di vitello farcito ai carciofi


Vi presentiamo una ricetta per un secondo piatto tutto da gustare e adatto per tutte le occasioni, facile e veloce da cucinare.. ecco a voi la ricetta dell'Arrosto di vitello ai carciofi...
Le dosi sono per 6 persone ma con una semplice proporzione si possono ottenere facilmente le quantità desiderate 


spinacino di vitello

Ingredienti
uno spinacino di vitello di 800 gr 
150 gr di petto di pollo
6 carciofi
3 tuorli
2 cipolle
2 carote
odori(scalogno, sedano, prezzemolo)
limone
100 gr di panna fresca
brodo vegetale( anche di preparato granulare)
vino bianco secco
olio extravergine di oliva
sale
pepe


carciofi

Preparazione
Mondate i carciofi: eliminate le foglie esterne più fibrose e i gambi, spuntateli abbondantemente, privateli dell'eventuale fieno interno, poi riduceteli in dadolata (brunoise). Fateli stufare in una casseruola con una cipolla tritata, un filo di olio, sale, pepe e mezzo di bicchiere di vino.
Con un coltello appuntito e affilato, aprite lo spinacino di vitello dal lato più largo, incidendolo nello spessore della polpa, così da ottenere una tasca.
Passate al mixer il petto di pollo con metà dei carciofi stufati, uno scalogno ed un mazzetto di prezzemolo, quindi amalgamate al composto metà della brunoise di carciofi rimasta, sale e pepe per ottenere la farcia. Riempite con essa lo spinacino, cucitene l'imboccatura con filo bianco da cucina, legatelo, accomodatelo in una teglia con una costa di sedano, una cipolla, le carote, il tutto ridotto a tocchetti, un filo di olio, sale e pepe.
Passate in forno a 190°C per 50 minuti, bagnando la carne, durante la cottura, con un dito di vino e un piccolo mestolo di brodo. Sfornate l'arrosto, filtrate il suo fondo di cottura, portatelo a bollore in un pentolino con la panna, poi spegnete e frullatevi i 3 tuorli stemperati con succo di limone. Irrorate l'arrosto con la salsa e servitelo con la restante brunoise di carciofi.

Origini ricetta: Italia
Difficoltà: 6/10

0 commenti:

Posta un commento